Come creare una newsletter e-mail in 5 minuti (passo dopo passo)


Ti stai chiedendo come creare una newsletter? La creazione di una newsletter via email è un ottimo modo per trasmettere il tuo messaggio, sia che tu sia un blogger e desideri fornire ai tuoi lettori aggiornamenti regolari o che tu sia un’azienda che cerca di generare più contatti. L’invio di una newsletter ti consente di inviare il tuo messaggio direttamente nella posta in arrivo delle persone che desideri vederlo. Ma se non hai mai creato una newsletter via email prima, può essere intimidatorio. Ma non preoccuparti.

In questo articolo, ti mostreremo come impostare una newsletter via email in 10 semplici passaggi.

Iniziamo.

1. Crea un piano e imposta gli obiettivi per la tua newsletter

Prima di iniziare a creare una newsletter, è innanzitutto necessario creare un piano e fissare obiettivi. Senza un piano, la tua newsletter sarà disorganizzata. Inoltre, non dovresti inviare una newsletter senza ragionamenti o obiettivi. Una newsletter via e-mail dovrebbe servire a uno scopo per la tua azienda o blog, come ad esempio:

  • Indirizza più traffico al tuo sito web
  • Aumenta il coinvolgimento e le azioni
  • Promuovi il tuo prodotto o servizio
  • Costruisci un fedele seguito
  • Genera vendite

Decidi quale sarà l’obiettivo della tua newsletter e crea la tua newsletter tenendo presente tale obiettivo. Avere un obiettivo per la tua newsletter lo renderà più efficace.

Dopo aver deciso l’obiettivo della tua newsletter, elaborare un piano. Un piano newsletter comprende:

  • Quale contenuto invierai
  • Quando e con quale frequenza invierete le vostre newsletter
  • A chi invierai le tue newsletter

Pianificare il contenuto inviato renderà molto più facile la gestione. Invece di dover inventare qualcosa da dire sul posto, puoi fare riferimento al piano che hai creato.

2. Scegli un servizio di email marketing

Successivamente, devi scegliere un servizio di email marketing. Ti chiedi perché non puoi semplicemente usare Gmail o Outlook? Se stai solo inviando una newsletter a pochi familiari e amici, Gmail va bene. Ma se vuoi inviare la tua newsletter in blocco a potenziali clienti e abbonati e-mail, hai bisogno di una soluzione migliore. Per inviare un’e-mail dall’aspetto professionale che non assomiglia allo spam, è necessario rivolgersi a un servizio di email marketing.

Un buon servizio di email marketing fornirà modelli di email pre-progettati per dare alla tua newsletter un aspetto professionale in un istante, consentirti di importare facilmente la tua lista di contatti, offrire funzionalità di personalizzazione e automazione e aumentare le possibilità che la tua newsletter venga consegnata e letta con successo.

Fortunatamente, ci sono un certo numero di servizi di email marketing convenienti e facili da usare sul mercato. Esaminiamo un paio delle nostre migliori scelte per i migliori servizi di email marketing.

Contatto costante
costante contatto e-mail newsletter-service

Constant Contact è il servizio di email marketing più popolare per le piccole imprese. Offrono oltre 100 modelli dal design accattivante e con il loro editor drag and drop intuitivo, puoi facilmente personalizzarli per adattarli al tuo marchio e alle tue esigenze. Inoltre, tutti i loro modelli sono sensibili ai dispositivi mobili, quindi stanno benissimo su qualsiasi dispositivo.

Constant Contact offre anche una serie di funzionalità di automazione del marketing via e-mail come e-mail di benvenuto automatiche per i nuovi abbonati, attivazione di serie di e-mail in base a dove un utente fa clic, segmenta i contatti per una migliore personalizzazione, reinvia automaticamente le e-mail a chi non apre..

Con Constant Contact, puoi essere certo che otterrai sempre l’aiuto di cui hai bisogno con il loro eccellente supporto clienti che include chat dal vivo, email, forum di discussione e libreria di risorse.

Constant Contact offre anche una prova gratuita di 60 giorni, più di qualsiasi altro servizio di email marketing. Al termine della prova gratuita, i loro piani a pagamento iniziano a $ 20 / al mese per un massimo di 500 abbonati.

Inizia oggi stesso con Constant Contact.

SendinBlue
sendinblue-best-email-automazione-tools

SendinBlue in un altro fantastico servizio di email marketing creato pensando alla semplicità. Senza alcuna esperienza tecnica, puoi facilmente creare una newsletter e-mail professionale in pochissimo tempo. SendinBlue offre una galleria di modelli reattivi gratuiti e un editor drag and drop di facile utilizzo per personalizzare completamente il tuo modello.

Offrono anche 8 flussi di lavoro di automazione pronti all’uso come e-mail di benvenuto, promemoria sui carrelli abbandonati e altro ancora. Altre caratteristiche includono la personalizzazione della posta elettronica, il generatore di landing page, l’ottimizzazione del tempo di invio e molto altro.

Con SendinBlue, i loro prezzi si basano sul numero di e-mail inviate, non sulla dimensione della tua lista e-mail come altri servizi di e-mail marketing. Con il loro piano gratuito, puoi inviare fino a 300 e-mail al giorno. I loro piani di pagamento partono da $ 25 al mese per 40.000 e-mail al mese.

Inizia oggi stesso con SendinBlue.

3. Creare una newsletter con marchio

Dopo aver scelto il miglior servizio di email marketing per le tue esigenze, è tempo di iniziare a creare la tua newsletter.

Il primo passo è scegliere un modello di newsletter. La maggior parte dei servizi di email marketing come Constant Contact e SendinBlue forniranno numerosi modelli di email di grande impatto. Scegli un modello appositamente progettato per le newsletter, come i primi 2 nell’immagine seguente.

newsletter-template-gallery

La scelta di un modello progettato specificamente per le tue esigenze e uno adatto al tuo marchio eliminerà la quantità di lavoro che devi fare per creare la tua newsletter.

Se non riesci a trovare un modello che corrisponda alla tua combinazione di colori o al tipo di attività, non preoccuparti. Utilizzando l’editor di trascinamento della selezione, puoi cambiare i colori, inserire le tue immagini, caricare il tuo logo e altro per rendere il modello completamente personalizzato.

edit-newsletter-template

È importante personalizzare la tua newsletter in modo che i tuoi lettori possano facilmente riconoscere che l’email proviene da te.

Non esagerare però aggiungendo troppe immagini o qualcosa di appariscente. La tua newsletter dovrebbe essere facile da leggere e il design non dovrebbe distrarre dal contenuto.

4. Aggiungi il contenuto del corpo della newsletter

Dopo aver visualizzato il modello di newsletter come desideri, è ora di aggiungere il contenuto del corpo. Il contenuto del corpo è ciò che scriverai nella newsletter. La maggior parte dei modelli di newsletter via e-mail verrà fornito con alcuni contenuti del corpo pre-scritti. Basta cancellare il contenuto pre-scritto e sostituirlo con il proprio.

how-to-create-a-newsletter-corpo

Non scrivere grandi blocchi di paragrafi, la maggior parte degli utenti non vuole leggerlo. Invece, scrivi in ​​modo scansionabile – paragrafi più piccoli con uno spazio vuoto che li separa. La maggior parte dei modelli di newsletter e-mail sono già progettati per la migliore leggibilità, quindi attenersi alla formattazione del modello.

Ricorda di aggiungere anche un invito all’azione. È importante che i tuoi lettori sappiano cosa fare dopo aver letto la tua newsletter. Vuoi che facciano clic su un collegamento? Visita il tuo sito web? Condividi il tuo ultimo post sul blog? I tuoi lettori avranno maggiori probabilità di compiere l’azione desiderata se lo chiedi.

5. Scegli la riga dell’oggetto e il nome del mittente

Successivamente, è necessario selezionare l’oggetto. La riga dell’oggetto è una parte molto importante della tua newsletter. Dopotutto, è la prima cosa che gli utenti vedranno nella loro casella di posta. La riga dell’oggetto deve essere abbastanza interessante da indurli a fare clic sulla tua e-mail e leggerla. In effetti, secondo le statistiche, il 35% dei destinatari di e-mail apre e-mail in base alla sola riga dell’oggetto.

Per creare un oggetto accattivante per la tua newsletter, ecco alcune best practice da seguire:

  • Mantieni le righe dell’oggetto al di sotto di 50 caratteri in modo che non vengano tagliati sullo schermo.
  • La riga dell’oggetto e-mail dovrebbe fornire ai lettori un’idea di cosa c’è dentro la tua newsletter.
  • Non scrivere la riga dell’oggetto e-mail in TUTTI MAIUSCOLI e non abusare dei punti esclamativi!!!
  • Crea un senso di urgenza o curiosità con l’oggetto della tua e-mail.
  • Rendi speciali i lettori, ad esempio “Un regalo speciale per te”.
  • Aggiungi personalizzazione. L’aggiunta del nome del destinatario alla riga dell’oggetto dell’e-mail aumenta le tariffe aperte.

Prova a presentare 10 idee per oggetto per email per ogni newsletter che scrivi in ​​modo da poter trovare quella più allettante che renderà i lettori abbastanza curiosi di fare clic.

Devi anche scegliere il nome del tuo mittente. Se i destinatari vedono che il nome del mittente è simile a [email protected], saranno troppo intimiditi o disinteressati per fare clic sulla tua newsletter. Invece, è meglio usare il tuo nome personale e il tuo nome commerciale come “Bob at Boats Inc.” o qualcosa di simile. Vuoi che il tuo destinatario riconosca da chi provenga l’email e si senta a tuo agio ad aprirla.

6. Aggiungi personalizzazione alla tua newsletter via email

Come abbiamo accennato brevemente in precedenza, è importante aggiungere personalizzazione alla tua newsletter. I messaggi di posta elettronica personalizzati migliorano la percentuale di clic del 14% in media e le conversioni del 10%.

Esistono diversi modi in cui è possibile personalizzare le newsletter per i destinatari. Il primo è indirizzarli per nome nella riga dell’oggetto dell’e-mail o nell’e-mail. Puoi anche aggiungere altri token di personalizzazione come la loro posizione. La maggior parte dei servizi di email marketing fornisce token di personalizzazione integrati. Ad esempio, nell’esempio di modello seguente, il nome del destinatario viene automaticamente aggiunto all’e-mail.

email-newsletter-personalizzazione

Puoi anche segmentare la tua lista e-mail per inviare determinati messaggi a determinati abbonati. La segmentazione dell’email ti consente di identificare e raggruppare i contatti in base a criteri diversi in modo da poter consegnare loro newsletter più pertinenti.

Ad esempio, puoi segmentare l’elenco in base alla posizione. Quindi, se la tua newsletter annuncia un evento locale, puoi inviare l’e-mail solo ai tuoi abbonati che si trovano nell’area.

Puoi anche segmentare l’elenco in base a sesso, occupazione, interessi, nuovi abbonati, cronologia degli acquisti e molto altro.

Quando sembra che la tua newsletter sia stata creata appositamente per il destinatario, sarà più probabile che apra la tua email, leggi la tua newsletter e agisca.

7. Assicurati di essere legalmente conforme

Un altro passo importante nella creazione di una newsletter è assicurarti di essere legalmente conforme. Sapevi che esistono leggi in vigore per l’email marketing? Ci sono 2 leggi principali di cui devi preoccuparti, esamineremo ciascuna di seguito:

CAN-SPAM:

La legge CAN-SPAM è stata firmata in legge nel 2003 e dà ai destinatari il diritto di smettere di inviarli via email. Per rispettare la legge CAN-SPAM, è necessario disporre di un piè di pagina nella newsletter e-mail con il proprio indirizzo e-mail e l’indirizzo della propria attività. È inoltre necessario fornire ai destinatari un modo semplice per annullare l’iscrizione alle e-mail. La maggior parte dei servizi di email marketing ha questo integrato, basta semplicemente inserire le tue informazioni e sei pronto.

GDPR:

Il GDPR è una legge simile approvata in Europa nel 2018. Questa legge richiede che gli e-mail marketer invino newsletter solo alle persone che hanno scelto di riceverle. Ciò significa che quando raccogli email sul tuo sito Web, non puoi selezionare automaticamente la casella “opt in” per gli utenti. Gli utenti devono selezionare manualmente questa casella.

Se stai rispettando queste leggi, sei a posto.

8. Invia la tua newsletter via email

Ora è il momento di inviare la tua newsletter. Prima di inviare la tua email, assicurati di essere conforme a CAN-SPAM e GDPR, controlla il tuo modello per assicurarti che tutto appaia corretto e controlla la tua newsletter per eventuali errori ortografici o grammaticali.

Dopo esserti assicurato che tutto sia in ordine, premi invia!

9. Traccia il successo della tua newsletter

Dopo aver inviato la tua prima newsletter, non limitarti a sederti e sperare per il meglio. Tieni invece traccia del tuo successo con i rapporti di analisi forniti dal tuo servizio di email marketing.

Nella tua analisi delle newsletter via email sarai in grado di tracciare una serie di importanti metriche tra cui:

  • Tariffe aperte – Il numero di destinatari che hanno aperto la tua newsletter.
  • Percentuale di clic – Scopri quali link nella tua newsletter hanno ottenuto il maggior numero di clic.
  • Tariffe di annullamento dell’iscrizione – Chi annulla l’iscrizione alle newsletter via email.

email-newsletter-analytics

Molti servizi di email marketing ti permetteranno anche di eseguire test A / B delle righe dell’oggetto. Il test A / B ti consente di creare un’e-mail con 2 righe di oggetto e vedere quale si comporta meglio.

L’analisi di questi dati ti aiuterà a determinare cosa funziona nelle tue newsletter e cosa no, in modo da poter migliorare il successo della tua newsletter la prossima volta.

10. Fai crescere la tua lista e-mail

Dopo aver creato una newsletter di successo, vorrai essere in grado di diffondere il tuo messaggio a un numero ancora maggiore di lettori. Quindi, inizia a far crescere la tua mailing list.

Puoi facilmente far crescere la tua lista e-mail usando uno strumento simile OptinMonster.

OptinMonster è il miglior plug-in per la generazione di lead sul mercato. Con questo strumento, sei in grado di creare splendide campagne di optin via email per il tuo sito web. Forniscono una vasta gamma di modelli predefiniti e il loro generatore di trascinamento della selezione ti consente di creare un popup personalizzato in pochi minuti senza toccare una riga di codice.

Dai un’occhiata a questi migliori plugin popup di WordPress.

optinmonster-mail newsletter-optin

Una delle caratteristiche distintive di OptinMonster è la loro tecnologia di uscita. La tecnologia Exit-intent è in grado di monitorare quando un utente sta per abbandonare il tuo sito Web e visualizzare un messaggio mirato per incoraggiarli a diventare abbonati esattamente al momento giusto. Con uno strumento come OptinMonster, sarai in grado di far esplodere la tua lista email.

Bonus: Suggerimenti folli su come far crescere la tua lista e-mail, VELOCE!

Per maggiori dettagli, consulta la nostra recensione completa su OptinMonster.

Ci auguriamo che questo articolo ti sia piaciuto su come creare una newsletter. Con questi suggerimenti, la tua prima newsletter e-mail sarà sicuramente un successo. Se ti è piaciuto questo articolo, dai un’occhiata ai nostri altri post su Suggerimenti per ottenere più abbonati e-mail e il miglior software CRM.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map