Come creare un feed Twitter personalizzato con WordPress

FEED Twitter rottoUno dei miei post non correlati a WordPress più popolari qui a Theme Lab riguardava creare un widget Twitter personalizzato senza plug-in.


Quello era oltre tre anni fa. E non funziona più perché Twitter ha ritirato la versione dell’API era solito tirare i tweet.

Questo è il motivo per cui potresti aver notato Theme Lab, così come un certo numero di altri siti, ha perso la funzionalità nei loro feed di Twitter. Ma non preoccuparti, può essere riparato (guarda il piè di pagina del mio sito adesso se non mi credi).

Primi passi

Le cattive notizie, la cosa “senza un plug-in” non funzionerà più così bene. La buona notizia è che ora è possibile utilizzare un fantastico plugin per WordPress per visualizzare i tweet. Si chiama, opportunamente, Visualizza tweet.

Prendi quel plugin e installalo. Quindi dovrai registrarti per un’applicazione Twitter per ottenere le informazioni di autenticazione richieste. Non ti preoccupare, è gratis.

Avevo già un’applicazione Twitter per a progetto precedente, quindi l’ho usato invece di registrarne uno nuovo.

Errore fatale?

Il plug-in WordPress Display Tweets richiede che CURL sia abilitato sul tuo server. Questo non sarà un problema per nessun host web decente, anche se quando stavo testando localmente ho riscontrato il seguente errore fatale:

Errore irreversibile: chiamata alla funzione indefinita curl_init () nel percorso \ to \ wordpress \ wp-content \ plugins \ display-tweets-php \ include \ Twitter \ twitteroauth \ twitteroauth.php sulla linea 199

io risolto in XAMPP semplicemente decommentando la riga extension = php_curl.dll nel mio file php.ini.

Ancora, probabilmente non ti imbatterai in questo problema, ma nel caso … ora lo sai.

Autenticazione e configurazione

Dopo aver installato il plug-in Display Tweets, si spera che sia privo di errori, vai alla pagina Impostazioni (Impostazioni → Feed Twitter) e inserisci le seguenti informazioni che hai ottenuto dalla tua applicazione Twitter.

  • Chiave del consumatore
  • Segreto del consumatore
  • Token di accesso
  • Accedi al token segreto

Mantieni quelli con la parola “Segreto”, beh … segreto. Quindi dovrai impostare le seguenti opzioni di configurazione:

  • Nome della schermata: Nel mio caso, “themelab”
  • Contare: Quanti tweet visualizzare, fino a 200 (nel mio caso, 2).
  • Includi retweet: Autoesplicativo
  • Escludi risposte: Ancora una volta, autoesplicativo.

Nota: L’esclusione di retweet e risposte può influire sul conteggio effettivo dei tweet visualizzati, poiché l’impostazione “Count” consente di recuperare il numero di tweet prima di filtrare retweet e risposte.

Posizionamento dei tweet

Ora dovrai decidere dove e come posizionare i tweet sul tuo sito WordPress. Hai un paio di opzioni qui, includendole con uno shortcode (utile per essere inserito nei post) o un tag template.

Nel mio caso, ho usato il seguente tag modello e l’ho messo dove era il mio vecchio feed Twitter rotto.

<?php if (function_exists ( "display_tweets" )) {display_tweets (); } ?>

Designare i tweet

Il markup dell’output dei tweet dal plug-in Display Tweets varia da vecchio metodo di visualizzazione dei tweet.

Ecco un esempio del nuovo markup di un singolo tweet, estratto direttamente dal mio sito attuale:

Ha scritto di un problema che ho riscontrato con la scomparsa dei widget dopo la migrazione di WordPress a un nuovo URL. Ecco come l’ho risolto: http://t.co/Zl7YzkF2JD
– Domenica 7 luglio – 1:00

Ecco un esempio del vecchio markup del metodo:

Fondamentalmente, paragrafi contro elenchi. Se hai usato il vecchio codice, alcuni dei tuoi selettori CSS dovranno essere modificati da applicare al nuovo stile di markup.

È difficile dire quale sia il meglio o il peggio, ma almeno il markup predefinito di Visualizza tweet non utilizza stili inline scadenti come style ="dimensione carattere: 85%;".

Sembra anche che il plug-in Display Tweets abbia un hook displaytweets_tweet_template incluso nel caso in cui si desideri modificare il tweet HTML, qualcosa su cui non avevi davvero molto controllo prima.

Conclusione

Mentre è un po ‘frustrante quando Twitter ritira le vecchie API e interrompe molte cose, speriamo che questa nuova versione rimanga per un po ‘. Dal momento che questo nuovo metodo utilizza l’autenticazione, non è un servizio gratuito, che si spera riduca la pressione sulle risorse di Twitter.

Infine, grazie mille a Michael Ruddy, che ha sviluppato i Tweet di visualizzazione. Sembra che ci sia stato molto pensiero nel plugin, specialmente quando si tratta di soluzioni future. C’è anche un Repository GitHub se desideri contribuire al progetto.

Inoltre, se stai cercando un modo ancora più rapido e semplice (ma non altrettanto personalizzabile) per incorporare una sequenza temporale nel tuo sito Web, può valere la pena esaminare il proprio Twitter tempistiche incorporate caratteristica. Forse qualcosa da approfondire su un futuro post sul blog.

Ad ogni modo, grazie per aver letto e vai a riparare quei feed di Twitter non funzionanti se non l’hai già fatto.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map