Come spostare correttamente WordPress in un nuovo nome di dominio

Come spostare correttamente il tuo sito WordPress in un nuovo nome di dominio


Vuoi trasferire il tuo sito Web WordPress da un nome di dominio a un altro dominio sullo stesso server? Il passaggio a un nuovo nome di dominio può influire sul posizionamento nei motori di ricerca del tuo sito Web. Per ridurre al minimo questo impatto, è necessario seguire una procedura dettagliata dettagliata per ripristinare la posizione di ricerca dopo il trasferimento del sito.

In questo articolo, ti mostreremo come spostare correttamente il tuo sito WordPress su un nuovo nome di dominio con un effetto minimo sul SEO.

Passaggio 0. Valuta il tuo sito WordPress

Spostare il tuo sito WordPress su un nuovo nome di dominio è un processo completamente diverso rispetto al passaggio del tuo sito Web da un host web a un altro. Per la procedura descritta in questa guida, avrai lo stesso web hosting ma un nuovo nome di dominio. Se non sei sicuro del processo richiesto, leggi il nostro articolo sulla differenza tra un nome di dominio e l’hosting web.

Prima di iniziare, dovresti verificare che il tuo sito Web WordPress funzioni correttamente sul tuo nome di dominio corrente e che il tuo nuovo nome di dominio sia stato eseguito correttamente. Se non hai ancora il tuo nuovo nome di dominio, puoi acquistarlo da uno dei migliori registrar di nomi di dominio sul mercato.

Relazionato: Miglior strumento di generazione di nomi di siti Web (gratuito)

Assicurati di avere accesso a cPanel per il tuo sito Web e di essere in grado di connettere il tuo sito a un client FTP. Dopo aver ricontrollato tutti questi fattori, puoi andare avanti e iniziare il processo di spostamento.

Nota: È importante che tu sappia che un leggero effetto sul traffico del tuo sito web è normale quando cambi dominio. Tuttavia, ti aiuteremo, passo dopo passo, a raggiungere i tuoi obiettivi senza perdere il controllo delle classifiche dei motori di ricerca.

Pronto? Iniziamo.

Passaggio 1. Creare un backup completo di WordPress

Per iniziare, avrai bisogno di un backup completo del tuo sito WordPress. Puoi trovare molti plugin di backup di WordPress, ma ti consigliamo vivamente di utilizzare il plugin Duplicator per questo processo.

Duplicator è un plugin gratuito per il backup e la migrazione di WordPress.

La prima cosa che devi fare è installare il plugin Duplicator. Se hai bisogno di aiuto, consulta la nostra guida su come installare un plugin per WordPress.

Dopo l’attivazione, vedrai un nuovo menu “Duplicatore” nel back-end dell’amministratore del tuo sito web. Dovrai andare al Duplicatore »Pacchetti pagina e creare un nuovo pacchetto.

Crea un nuovo pacchetto

Nella pagina successiva, puoi assegnare un nome al nuovo pacchetto, selezionare il percorso di archiviazione, scegliere il tipo di archivio e fare clic sul pulsante “Avanti”.

Eseguirà la scansione del tuo sito Web e dovrai attendere alcuni minuti fino al completamento della scansione.

Scansione del sito Web

Una volta completata correttamente la scansione, puoi andare avanti e premere il pulsante “Crea” per creare un backup completo del tuo sito Web WordPress.

Crea backup

A seconda delle dimensioni del sito Web e dei file multimediali, potrebbero essere necessari alcuni minuti per completare il processo di backup.

Al termine, troverai i file “Installer” e “Archive” da scaricare come pacchetto. Puoi anche fare clic sull’opzione “1-Click Download” per scaricarli istantaneamente sul tuo computer.

Scaricare files

In questo pacchetto, avrai un file Archive che contiene una versione duplicata del tuo sito WordPress. Lo utilizzerai per cambiare il tuo sito in un nuovo nome di dominio. Considerando che il file di installazione può aiutarti con l’automazione e l’esecuzione del processo di migrazione.

Passaggio 2. Configurare un database per il nuovo dominio

Avrai bisogno di un database sul tuo web hosting per il tuo nuovo nome di dominio. Questo database memorizzerà i file e gli script di WordPress per il tuo sito Web.

Nota: Se hai un database da risparmiare, puoi passare direttamente al passaggio successivo. Altrimenti, continua con questo passaggio.

Dovrai accedere al tuo account cPanel per creare un nuovo database. Una volta effettuato l’accesso, puoi andare su Database »Database MySQL opzione per continuare.

Database MySQL

Successivamente, dovrai inserire un nome per il nuovo database e premere il pulsante “Crea database”.

Crea un nuovo database

Verrà creato un nuovo database sull’account cPanel del tuo sito Web.

Successivamente, dovrai passare alla sezione Utenti MySQL di seguito. Inserisci il nome utente, la password e fai clic sul pulsante “Crea utente”.

Crea un nuovo utente

Ora avrai un nuovo database e un nuovo utente. È necessario collegarli insieme, in modo che l’utente possa lavorare per il database.

Nella sezione “Aggiungi utente al database”, dovrai selezionare l’utente che hai appena creato e quindi puoi selezionare il nuovo database. Fai clic sul pulsante “Aggiungi” per collegarli.

Aggiungi utente al database

Una volta aggiunto, sei pronto per cambiare il tuo sito web dal tuo vecchio nome di dominio al tuo nuovo nome di dominio. Copia le informazioni (incluso il nome del database, l’utente e la password) su un blocco note. Ne avrai bisogno in seguito!

Passaggio 3. Carica i file di backup di WordPress

Hai i file “Installer” e “Archive” scaricati sul tuo computer.

Ora devi accedere al tuo nuovo nome di dominio con un client FTP. Nella directory principale, è possibile caricare i file di installazione e archiviazione.

Carica file in root

Dopo aver caricato i file, puoi andare avanti e visitare questo URL in una scheda del browser:

http://newsite.com/installer.php

In questo URL, “newsite.com” verrà sostituito con il tuo nuovo nome di dominio e installer.php può aiutarti con la migrazione come discusso sopra.

Una volta eseguito questo URL, il processo di migrazione inizierà automaticamente.

Inizia la migrazione

Nella schermata successiva, puoi lasciare tutte le impostazioni così come sono. Inizia controllando l’opzione termini e condizioni. Fai clic sul pulsante “Avanti” per continuare.

Successivamente, dovrai inserire le informazioni del database.

Nel campo Host, dovresti inserire “localhost” e gli altri campi riceveranno i dettagli che hai copiato in precedenza.

Immettere le informazioni del database

Assicurati di fare clic sul pulsante “Avanti”.

Successivamente, caricherà i tuoi file di backup di WordPress nel database che hai creato per il nuovo nome di dominio.

Visualizzerà le nuove impostazioni, inclusi l’URL, il percorso e il titolo del tuo nuovo dominio. Se le informazioni sono corrette, fai clic sul pulsante “Avanti”.

Aggiorna dati

Il processo sarà terminato e il tuo sito Web sarà spostato correttamente nel tuo nuovo nome di dominio.

Accesso amministratore

Infine, vedrai il pulsante “Accesso amministratore” che ti porterà alla pagina di accesso di WordPress per il tuo nuovo nome di dominio.

Passaggio 4. Aggiungi reindirizzamenti permanenti

Hai spostato il tuo sito web nel tuo nuovo nome di dominio ma i motori di ricerca potrebbero avere ancora tracce del tuo vecchio nome di dominio. Questo può distrarre i tuoi utenti e non va bene per il tuo SEO.

Per evitare ciò, è necessario impostare 301 reindirizzamenti permanenti.

I reindirizzamenti permanenti si assicureranno che i tuoi utenti che visitano dall’URL del vecchio dominio vengano reindirizzati automaticamente al tuo nuovo nome di dominio.

Innanzitutto, dovrai connettere il tuo vecchio sito Web utilizzando un client FTP. Cerca il file .htaccess nella directory principale e modificalo.

Devi aggiungere questo codice sopra l’altro codice nel tuo file .htaccess:

#Opzioni + FollowSymLinks
RewriteEngine on
RewriteRule ^ (. *) $ Http://www.newsite.com/$1 [R = 301, L]

In questo codice, dovrai cambiare l’URL (http://www.newsite.com/) con il tuo nuovo nome di dominio.

RewriteEngine si assicurerà che i visitatori che stanno atterrando sul tuo vecchio URL vengano reindirizzati al tuo nuovo URL di dominio.

Puoi testare il reindirizzamento visitando il tuo vecchio nome di dominio. Dovrebbe reindirizzarti automaticamente al tuo sito Web sul tuo nuovo dominio. In caso di problemi, puoi contattare il tuo provider di hosting web per impostare i reindirizzamenti.

Passaggio 5. Informare Google sul cambio di indirizzo

Il reindirizzamento aiuterà i tuoi utenti a vedere il tuo sito web sul tuo nuovo nome di dominio. Dovresti anche informare Google di questa modifica, in modo che Google possa cercare il nuovo nome di dominio e visualizzarlo nei risultati di ricerca per i tuoi utenti.

Inizia aggiungendo il nuovo dominio a Google Search Console. Dovresti dare un’occhiata a questo completo guida a Google Search Console per assistenza.

Successivamente, dovrai utilizzare la versione precedente di Google Search Console per utilizzare lo strumento “Cambio di indirizzo”.

Vai alla vecchia versione di Google Console

Passa semplicemente al vecchio nome di dominio nel menu a discesa accanto al pulsante “Usa nuova console di ricerca”. Quindi, fai clic sull’icona delle impostazioni e seleziona “Cambio di indirizzo”.

Cambio di indirizzo

Ciò avvierà lo strumento Cambia indirizzo. Puoi selezionare il tuo nuovo sito Web, testare i reindirizzamenti permanenti 301 e inviare il tuo sito per informare Google del cambio di indirizzo.

Procedura guidata per il cambio di indirizzo

Questo passaggio informerà Google della recente modifica del nome di dominio del tuo sito e sarà più facile per il motore di ricerca eseguire rapidamente la scansione del tuo nuovo URL.

Passaggio 6. Aggiorna i tuoi utenti

Seguendo i passaggi precedenti, ti sei assicurato che i tuoi utenti sarebbero stati reindirizzati al tuo nuovo nome di dominio. Tuttavia, puoi anche informarli personalmente di questa modifica all’indirizzo di dominio del tuo sito.

Il modo più semplice per farlo è pubblicare un articolo con l’aggiornamento e condividerlo sui social media con i tuoi utenti. Puoi anche inviare un aggiornamento al tuo elenco e-mail per informarli della modifica.

Nell’e-mail, puoi chiedere ai tuoi utenti di testare il tuo sito Web e farti sapere se trovano problemi. Ciò aiuterà i tuoi utenti a ricordare il nuovo nome di dominio del tuo sito e otterrai informazioni dettagliate da più persone.

Non perdere questo articolo passo passo su come trasferire WordPress dal server locale a un sito live.

Speriamo che questa guida ti abbia aiutato a imparare come spostare correttamente il tuo sito WordPress su un nuovo nome di dominio. Puoi anche consultare il nostro articolo su come spostare il tuo sito da WordPress.com a WordPress.org senza perdere alcun dato.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map